Principale Software ColorSplash per iPhone
Software

ColorSplash per iPhone

DiAayush Arya Apr 5, 2009 6:11 pm PDT

A prima vista

Professionisti

Contro

Il nostro verdetto

La desaturazione selettiva, che converte una foto in bianco e nero lasciando intatto il colore di una parte della foto, può davvero attirare l'attenzione su una fotografia. di Hendrik Kueck Colore Splash porta quella capacità di modifica delle immagini su iPhone e iPod touch con risultati accattivanti.

Un piccolo tocco di colore: ColorSplash trasforma le tue immagini in bianco e nero, consentendoti di ripristinare il colore nelle aree selezionate con il pennello di un dito.

Quando avvii ColorSplash, ti chiede di scegliere un'immagine dalla tua libreria di foto o, se stai utilizzando un iPhone, di scattarne una utilizzando la fotocamera integrata del dispositivo. Una volta che un'immagine è a posto, ColorSplash la desatura, offrendoti una serie di strumenti per riportare il colore in modo selettivo. Basta passare il dito sulle parti che si desidera mettere a fuoco, ripristinando il colore in quelle aree mentre si spazzola. (Nota che non puoi cambiare i colori nell'immagine o alterarla in nessun altro modo usando questa app.)



Tre pulsanti lungo la parte inferiore consentono di passare da una modalità all'altra: Colore, che consente di utilizzare il dito come un pennello per ripristinare il colore nelle aree dell'immagine; Grigio, che si comporta in modo opposto in modo da poter correggere eventuali aree che hai superato con la tua colorazione; e Pan & Zoom, che ti consente di regolare il livello di zoom e la posizione della tua immagine senza alterarla accidentalmente in alcun modo. La parte superiore dello schermo presenta pulsanti per selezionare il tipo di pennello e annullare tutti i passaggi fino al primo tratto, insieme a un pulsante del menu per salvare e caricare le immagini.

ColorSplash ti dà la possibilità di scegliere tra due modalità di visualizzazione nella parte superiore dello schermo: una che mostra l'immagine così com'è e un'altra che sovrappone le aree colorate dello schermo con una maschera rossa, rendendo più facile apportare modifiche più fini e assicurarsi che non ci siano spigoli. L'applicazione nasconde anche la barra di stato per darti il ​​massimo spazio possibile sullo schermo.

Sebbene ciò costituisca le basi dell'interfaccia, ci sono altri bei tocchi in ColorSplash che semplificano il compito di modifica. Ogni volta che metti due dita sullo schermo, l'app entra in modalità Panoramica e zoom: puoi quindi muovere le dita insieme per eseguire una panoramica o pizzicarle ed espanderle per ingrandire l'immagine e viceversa. Ruotando il telefono di lato si attiva la modalità orizzontale dell'app, che è più adatta per determinate immagini. Toccando lo schermo con un solo dito si eliminano le barre degli strumenti nella parte superiore e inferiore dello schermo, offrendo l'intero schermo da 320 per 480 pixel su cui lavorare.

Sebbene sia possibile regolare l'impostazione dell'app per modificare le dimensioni del pennello, rendere visibile la punta del pennello e attivare e disattivare la modalità orizzontale tra le altre modifiche, lo sviluppatore suggerisce di lasciare la dimensione del pennello all'impostazione predefinita e di non attivare l'opzione per modificare la dimensione del pennello dall'interno dell'applicazione. Poiché ColorSplash ti consente di ingrandire l'immagine fino al livello dei pixel, è meglio ingrandire per effettuare regolazioni più fini invece di ridurre le dimensioni del pennello. E questo è un buon consiglio: ho scoperto che è impossibile vedere i cambiamenti che la punta del pennello sta apportando alle dimensioni più piccole perché sono coperti dalla punta del dito grande.

Una volta che hai finito di armeggiare con un'immagine, puoi premere il pulsante Menu e salvarla nel rullino fotografico e quindi sincronizzarla con la libreria di foto sul tuo computer. ColorSplash salva automaticamente le tue sessioni in modo da non perdere nessuna modifica se arriva una chiamata o se esci dall'applicazione. Nei miei test, ColorSplash non si è mai bloccato o ha posto altri problemi.

L'app ha un grosso difetto, tuttavia: riduce notevolmente la qualità dell'immagine modificata rispetto a quella originale, il che significa che il risultato finale può essere utilizzato realisticamente solo per la visualizzazione su uno schermo. Quando ho modificato un'immagine da 2,4 MB di 3.363 per 2.402, ad esempio, il risultato finale ha avuto una dimensione di soli 199 KB e una risoluzione di 1.023 per 731, certamente non qualcosa da cui puoi ottenere una stampa decente.

Detto questo, ColorSplash è ancora un'ottima applicazione, che mette in tasca funzionalità in stile Photoshop.

ColorSplash è compatibile con qualsiasi iPhone o iPod touch che esegue l'aggiornamento software iPhone 2.x.

[ Aayush Arya blog sul Mac su MacUser . ]